Laurea Magistrale in Management e Controllo dei Processi Logistici (LM77)

 

Il Corso di studi in breve

Il corso di laurea magistrale in Management e Controllo dei Processi Logistici si pone l'obiettivo di creare profili professionali caratterizzati da un bagaglio di conoscenze multidisciplinari, utili a ricoprire figure professionali riconducibili alla gestione o alla progettazione dei sistemi logistici e della supply chain.

In tale prospettiva, il corso di laurea magistrale mira alla formazione di laureati con conoscenze specialistiche e trasversali nei seguenti ambiti: economico ed economico-aziendale, ingegneristico, statistico e della ricerca operativa, giuridico-commerciale. In funzione del curriculum di studi prescelto inoltre è prevista l’acquisizione di ulteriori conoscenze professionalizzanti. In particolare, il curriculum “Modelli gestionali e di analisi” più orientato alla formazione di figure manageriali, si concentra sulle discipline ingegneristiche ed informatiche, mentre il curriculum “Profili economico-giuridico-istituzionali” prevede un maggiore approfondimento nell’area giuridica e delle relazioni internazionali.

Durante il percorso formativo è prevista la possibilità per gli studenti di applicare le conoscenze apprese nell’ambito di un tirocinio formativo i cui crediti formativi sono considerarsi validi ai fini della prova finale.

Il corso di laurea magistrale si svolge presso la sede del Centro di Servizi Polo Universitario “Sistemi Logistici “ di Livorno - Villa Letizia, Via dei Pensieri n. 60.

 

Sbocchi professionali

 

L’esperto in logistica e trasporti è coinvolto nella gestione dei processi inerenti i flussi fisici e informativi legato all’approvvigionamento di merci e risorse, eventuale trasformazione e distribuzione di prodotti. Ad esso spetta inoltre il compito di coordinare le risorse (umane, tecnologiche ed economiche), con l’obiettivo di gestire tali attività assicurando efficienza, efficacia ed economicità.

 

Il responsabile della logistica è maggiormente coinvolto nella programmazione e nel coordinamento dei processi inerenti la gestione della supply chain, e generalmente richiede, a parità di competenze, un livello di esperienza più elevato. In generale il responsabile della logistica è chiamato a definire le linee strategiche e operative inerenti la supply chain, con l’obiettivo di ottimizzare tempi e costi associati alla gestione dei flussi di merce in entrata ed in uscita oltre ad assicurare i necessari standard di efficienza e qualità.

 

 Il supply chain manager si occupa di gestire in ottica integrata i processi logistici. Di concerto con i responsabili funzionali è dunque volto all’ottimizzazione dei processi di approvvigionamento, programmazione della produzione, distribuzione e consegna ai clienti. In concetto di integrazione si estende ad attori esterni, includendo la rete di imprese che si trovano a monte e a valle nei processi e nelle attività che producono valore in termini di prodotti e servizi al consumatore finale.